Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

"Faccia a Faccia"

Pubblicato su da Freddy

Che giornata ragazzi!!!!!!!!!!!!!
Finalmente un sogno, una paura che ho potuto assaporare, devo prima di tutto ringraziare Walter, mio cognato,un amico che  quando avevo ormai rinunciato si è offerto e mi ha accompagnato in questa aventura.
Poi ringrazio Riccardo Sturla Avogadri responsabile della SHARKACADEMY che  mi ha dato la possibilita di partecipare, all'ultimo momento senza prenotazione e ecc. ecc.
Io e Riccardo ci sentiamo spesso via email e ho collaborato con lui per diverse cose,mi ha fatto molto piacere vedere le mie "Creazioni" esposte nel museo acquario di Jesolo.
Eravamo quattro ragazzi, va bè forse con i miei 45 anni ero il più vecchio!!!!!!!!!  e colgo l'occasione di salutare, Luigi dalla Val da Aosta accompagnato dalla moglie, Lorenzo da Roma accompagnato dalla sua  ragazza, Matteo da Firenze, e io. Riccardo è stato molto professionale, e visto che eravamo solo in 4 ci ha fatto un vero mini corso spiegandoci molte cose sugli squali, devo dire che in materia sono preparato, ma credetemi lo ascoltavo con molta attenzione,infatti come ci ha detto questo serviva a toglierci quella tensione "Paura" prima dell'immersione, tensione che gli squali avrebbero sentito..........
Si Squali e che squali!!!!!Zambesi, Carcharinus Leucas,Bull shark,questi sono i suoi nomi,uno dei tre più pericolosi squali del mondo,quello che fà più vittime,perchè è l'unico che tollera l'acqua dolce, e quindi lo troviamo anche nei fiumi, e lungo le coste nell'acqua  molto bassa, dove aimè per sbaglio incontra gli uomini, e per colpa spesso dell'acqua torbida  i bagnanti vengono scambiati per pesci. Il suo morso è devastante ha dei denti triangolari e segettati, ecco perchè eravamo protetti da una tuta in acciaio pesa 9 kg una minima protezione, anche se Riccardo, e in seguito Matteo ne hanno fatto a meno, dimostrando che sapendo affrontarli gli squali non sono pericolosi.......

E' giunta l'ora di andare in acqua!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

federico.nocchi@libero.it

Commenta il post

Marco 11/08/2009 11:17


Complimenti Fede! Finalmente. Ora non ti rimane che andare nel suo habitat: Sudafrica.